• ARGO - Foto di gruppo
  • Argo si propone come una piattaforma web in cui poter trovare con facilità una moltitudine di servizi rivolti al benessere psico-fisico della persona.

    Siamo un gruppo di professioniste psicologhe e psicoterapeute che hanno condiviso lo stesso percorso di crescita personale e professionale all'interno della scuola Gestalt di Torino. I principi sui quali cui ci siamo costitute sono diventati dunque i valori fondanti su cui Argo si appoggia. L'esperienza del tutto inteso come qualcosa di più della somma dei singoli, e del potenziale creativo intrinseco dell'essere un gruppo, ci ha portate a unire le nostre forze, risorse e specificità in questo luogo di incontro, di crescita, di scambio e discussione.

    La psicoterapia della Gestalt è un approccio fenomenologico esistenziale che rivolge il suo sguardo allo spazio co-costruito nel qui-ed-ora della relazione tra terapeuta e paziente. La terapia diventa così un percorso di sostegno al paziente nel diventare maggiormente consapevole di sé e del modo con cui si relaziona.

    A questo viaggio che si compie assieme al paziente ci siamo ispirati per la scelta del nome: Argo, la mitica imbarcazione con cui Giasone e gli Argonauti compirono l’impresa del recupero del Vello d’oro.
    Il mito racconta di Giasone costretto dallo zio Pelia ad andare a recuperare il Vello d’oro dell’ariete divino in un paese allora molto lontano, nella Colchide. Giasone, deciso a tentare l’impresa, manda Araldi per tutta la Grecia e i migliori eroi rispondono, tra cui Argo il costruttore della nave. Il viaggio verso la Colchide è avventuroso e pieno di insidie. Di avventura in avventura gli argonauti arrivano nella Colchide dove Giasone supera tutte le terribili prove e il vello d’oro viene recuperato.

    Dando questo nome allo studio, si vuole sottolineare proprio la grande importanza di fornire alle persone uno strumento in grado di indicare la rotta di un viaggio da compiere insieme, un viaggio dentro se stessi finalizzato a trovare il proprio Vello d’oro: ovvero riconoscere e divenire consapevoli delle proprie forze e caratteristiche utili a muoversi nel mondo. L’approccio fondato sulla Terapia della Gestalt, è quindi incentrato su una terapia esperienziale, più che verbale o interpretativa in cui, per chiudere con il passato, si lavora con il paziente sulla sua situazione relazionale attuale, sulla sua difficoltà nel qui e ora. 
    Il quadro superficiale presentato dal paziente diventa, quindi, di fondamentale importanza: tensioni muscolari, respiro, espressioni, identificazione emotiva. La consapevolezza e l’accettazione di ciò che si è dona al paziente la possibilità di scelta prima di tutto nel setting terapeutico, successivamente nel